Cityland

Il futuro delle città territorio.

La visione

Un territorio come luogo identitario che si esprime nella sua massima specificità, un luogo sicuro protetto dal Gas Radon, dove la terra respirando mitiga il rischio idrogeologico e la pioggia viene raccolta e riutilizzata, dove l’energia è del sole, del mare e del vento, dove il paesaggio non è solo preservare il patrimonio esistente ma migliorare ciò che lo valorizza, dove la mobilità e la tecnologia ,sostenibilmente, mettono tutto a sistema. Un territorio nuovo a cui si fa ritorno per creare il futuro del domani.

Il contesto

Partendo del presupposto che il 70% del territorio della Sardegna è interessato da comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti e pertanto considera l’uomo non già in relazione al confine amministrativo ma come parte di una comunità espressione di un determinato contesto territoriale, la città diviene città territorio, la smart city diviene smart cityland.

Il fine

Cityland non è solo progetto di sviluppo e innovazione, ma il suo fine ultimo è una visione di emancipazione e inclusione sociale del futuro che sta iniziando, poiché solo in un ambito di città territorio intelligente può aumentare la competitività e l’attrattività del luogo. Si compie così una crescita creativa dell’uomo, diffondendo la conoscenza del senso di appartenenza a una comunità: l’unione da un’identità comune e da valori condivisi.

Le 6 fasi del protocollo Cityland

Per la nostra visione di Smart City a misura di territorio